Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

1861 - 1896: Prima dell'industria

Un Paese agricolo
Nella visione dei contemporanei, il modello economico al quale deve attenersi la Nazione è quello di un’Italia agricola ed esportatrice dei prodotti del suolo. Un modello con radici profonde, che si era delineato alla fine del XVII secolo quando, per riprendere l’affermazione di un grande storico economico, Carlo Cipolla, «l’Italia aveva iniziato la sua carriera di Paese sottosviluppato d’Europa». All’indomani dell’unificazione, non sorprende udire in Parlamento dichiarazioni di questo tenore: «il clima, l’aria, il sole, le campagne d’Italia non ci permetteranno mai di diventare eminentemente industriali come gli inglesi e i francesi». L’evoluzione del sistema economico internazionale sconvolge però questo equilibrio. Il profondo cambiamento nei trasporti – con l’avvento della ferrovia e della navigazione a vapore – provoca l’inondazione dei mercati continua