Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

1948

Arnoldo Mondadori con Ernest Hemingway, suo ospite a Meina nel 1948 (Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori).

 
 

1° gennaio Entra in vigore la nuova Costituzione: l’Italia è una repubblica parlamentare

18 marzo Costituzione di Finmeccanica, nuova subholding dell’Iri (che si aggiunge a Finsider, Finmare e Stet), con il compito di coordinare la riconversione delle imprese metalmeccaniche controllate dallo Stato; arriverà a gestire le Partecipazioni di grandi aziende come Alfa Romeo e Ansaldo

20 marzo Il Segretario di Stato americano George C. Marshall dichiara che gli Usa intendono bloccare la concessione degli aiuti economici all’Italia in caso di vittoria elettorale delle sinistre

16 aprile A Parigi i sedici Paesi occidentali aderenti al "piano Marshall" costituiscono l’Organizzazione europea per la cooperazione economica (Oece), destinata a coordinare la realizzazione del programma di ricostruzione delle economie europee.

18 aprile Le elezioni politiche per l’elezione del primo Parlamento repubblicano registrano la vittoria della Dc (Dc 48,5%; Fronte popolare 31%, Unità socialista-Psdi 7,1%; Blocco nazionale-Destra 3,8%). Alcide De Gasperi forma il suo quinto Governo con l’appoggio di Psdi, Pri, Pli; si apre la fase “centrista”

11 maggio Luigi Einaudi è eletto Presidente della Repubblica con i voti di Dc, Pri, Msi, Pli, Uomo qualunque, Partito nazionale monarchico

28 giugno Il Governo italiano e quello statunitense firmano il patto relativo alla applicazione del piano ERP: fino al 1952 il Paese riceverà gli aiuti americani per la ricostruzione (675 milioni di dollari, 11% del totale stanziato dal programma, destinati all’acquisto di materie prime e di consumo, tecnologie e macchinari)

14 luglio L’attentato al segretario del Pci Palmiro Togliatti provoca proteste dei militanti in tutto il Paese e scontri nelle grandi città del Nord. La Cgil proclama lo sciopero generale: i sindacalisti non comunisti contrari a questa decisione preparano la rottura del fronte sindacale unitario con la costituzione della Libera confederazione generale italiana dei lavoratori (Lcgil), che avverrà in ottobre

ottobre Il Presidente della Finsider, Oscar Sinigaglia (1877-1953), presenta all’Oece il progetto per la modernizzazione del settore siderurgico pubblico: il “piano Sinigaglia” prevede la costruzione di un nuovo impianto a ciclo integrale a Cornigliano (presso Genova) e la specializzazione delle altre grandi fabbriche di Piombino (rotaie) e di Bagnoli (lamiere per navi), oltre alla chiusura degli stabilimenti obsoleti; sarà finanziato dall’autunno del 1949 con i fondi ERP e porterà la produzione siderurgica nazionale a competere con quella delle maggiori economie mondiali