Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

1915

Operai al lavoro nel reparto di produzione di siluri durante la Prima guerra mondiale (Fondazione Isec, fondo Breda).

 
 

26 aprile Firma del patto di Londra fra l’Italia e le potenze dell’Intesa

maggio Nel Paese cresce il movimento interventista; il fronte neutralista è formato da socialisti, cattolici e giolittiani

24 maggio L’Italia entra in guerra contro l’Austria-Ungheria

Con l’entrata in guerra, lo Stato diventa in centro propulsore e di controllo dell’attività economica del Paese; viene istituito il Comitato per la mobilitazione industriale; i settori industriali mobilitati (siderurgico, meccanico, chimico, tessile) e le imprese “ausiliarie” allo sforzo bellico registrano straordinari indici di crescita sotto la spinta della domanda prodotta dalle commesse pubbliche