Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

1918

Polizza Ina a favore degli Ufficiali combattenti. L'Ina, nel periodo della Prima guerra mondiale, inizia l'emissione di polizze sulla vita di tutti i combattenti (Ina, Archivio storico, fondo del Cinquantenario).

 
 

19 aprile Costituzione a Torino della Società idroelettrica Piemonte (Sip), con il sostegno finanziario della Banca commerciale italiana
 
11 settembre Costituzione della Confederazione italiana dei lavoratori (Cil), che riunisce i sindacati cattolici

4-11 novembre L’Italia firma gli armistizi con l’Austria e con la Germania, che pongono fine alla guerra mondiale

17 novembre Costituzione del Comitato interministeriale per la sistemazione delle industrie di guerra (presieduto da Ettore Conti, riunisce imprenditori e tecnici dell’industria privata come Alberto Pirelli, Oscar Sinigaglia e Arturo Bocciardo)

Durante il conflitto militare hanno luogo le “guerre parallele” negli ambienti finanziari e industriali, con i tentativi di scalata alle banche da parte dei maggiori gruppi dell’industria siderurgica e meccanica: il colosso siderurgico-meccanico dell’Ansaldo dei Perrone, che domina la Banca italiana di sconto, tenta la scalata alla Banca commerciale per il controllo dell’Ilva e della Terni, mentre Agnelli e Gualino si muovono analogamente verso il Credito italiano e Max Bondi, a capo dell’Ilva, punta alla finanziaria Bastogi; il Ministro del Tesoro Nitti impone un accordo fra i maggiori istituti di credito (Banca commerciale, Credito italiano, Banca italiana di sconto e Banco di Roma): il “cartello bancario” è costituito per regolare la concorrenza fra gli istituti, ma la tregua durerà solo un paio di anni