Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Genova 1896 - 1918: La prima industrializzazione

Tra la fine dell’Ottocento e la Prima guerra mondiale la crescita dell’apparato manifatturiero genovese è costante. E di tale crescita sono tratti caratterizzanti gli investimenti in settori protetti dai dazi doganali e la dipendenza dalle commesse pubbliche, segnatamente da quelle militari. Il ceto imprenditoriale, dotato di una indubbia capacità di intessere relazioni con il mondo della politica, della burocrazia, della stampa, non mostra eguale abilità nell’affermarsi in nuovi campi di produzione, come quello automobilistico o il chimico-farmaceutico, che conoscono altrove brillanti successi nei primi lustri del XX secolo. Il Censimento degli opifici e delle imprese industriali del 1911 fotografa i cambiamenti avvenuti nel settore secondario nell’arco di un trentennio. Gli addetti all’industria nel circondario di Genova sono 84.462 (+32.649 rispetto agli occupati in attività manifatturiere rilevati dal censimento della popolazione 1881): di questi, 30.250 continua

  • 1899

    Nasce la Società Eridania fabbrica di zucchero
  • 3 dicembre 1903

    Costituzione della Società anonima italiana Gio. Ansaldo Armstrong & C.
  • 18 novembre 1905

    Costituzione della San Giorgio – Società anonima italiana per la costruzione di automobili terrestri e marittimi
  • 31 gennaio 1906

    Si costituisce la Cantieri navali riuniti (partecipata dal gruppo Piaggio, Terni e Odero)
  • 5 maggio 1915

    Il discorso di D'Annunzio all'inaugurazione del monumento all'impresa di Garibaldi a Quarto dei Mille è l'episodio simbolo della corsa alla guerra e alla produzione bellica
  • 1918

    Nasce l'Ilva – Altiforni e acciaierie d'Italia