Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Milano 1980 - 1992: L'illusorio boom

Alla metà degli anni Ottanta uno spot pubblicitario ideato da Marco Mignani, uno dei più brillanti creativi italiani, riesce a condensare in meno di un minuto lo spirito della città in quegli anni. O meglio, l’immagine che allora la città amava dare di sé. Non più la Milano del lavoro e delle fabbriche, la Milano popolare delle periferie e degli immigrati, la città nebbiosa raccontata da Visconti ispirandosi ai racconti di Testori in Rocco e i suoi fratelli. Ma una nuova città, molto più glamour, abitata “da gente allegra”, che “vive e lavora una giornata che non finisce mai”. La Milano della modernità e del divertimento esibito e celebrato nel rito sociale dell’aperitivo: la “Milano da bere”.
Se per la grande industria italiana gli anni Ottanta rappresentano un’estrema fioritura prima del declino, a Milano il processo è già in corso da qualche anno, confermando la vocazione anticipatrice della città. La grande continua

  • 1981

    Marisa Bellisario, una delle prime donne manager ad assurgere a posizioni di comando, viene chiamata a risanare la Sit-Siemens, trasformata in Italtel, per favorire il passaggio dalle tecnologie elettromeccaniche a quelle elettroniche, diversificare la produzione e aprire ai mercati internazionali