Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Napoli 1992 - 2010: Fra declino e trasformazione

Nell’ambito del processo di concentrazione avviato nel sistema bancario già dalla fine degli anni Ottanta, si svolge anche la vicenda del Banco di Napoli che, sotto la gestione di Ferdinando Ventriglia, e sfruttando la legge Amato-Carli, dal 1° luglio 1991 diventa una Spa di proprietà di una fondazione. Il processo di trasformazione non dà però i frutti sperati, anche perché si compie nel pieno della grave crisi macroeconomica del 1993-94. Tra il 1994 e il 1996 il Banco registra perdite tali da annullare quasi completamente il patrimonio. Il salvataggio è concesso dai Ministri Dini e Ciampi solo a condizione di collegarlo con la privatizzazione, attraverso un’asta molto particolare che, oltre a prevedere il vincitore in una cordata pubblica (Imi e Bnl) permette un continua

  • 1998

    Alla fine dell'anno è costituita la Società Sviluppo Italia, controllata dal ministero del Tesoro, con il fine di rilanciare l'industria meridionale
  • 1° gennaio 2007

    Nasce Intesa San Paolo e il Banco di Napoli riacquista il vecchio marchio