Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Editoriale Il Tirreno, Livorno, 1872 -

Soggetto Produttore
  • Forma autorizzata del nome

    Editoriale Il Tirreno, Livorno, 1872 -
     
  • Altre denominazioni

    Il Tirreno

     
  • Tipologia

    Ente

     
  • Date

    Data di attivita' 1872 gen 16 -

  • Luoghi

    Sede Livorno

  • Descrizione

    Il primo numero della "Gazzetta Livornese" vide la luce il 16 gennaio 1872, quando direttore era il memorialista garibaldino Giuseppe Bandi. Nel 1877 alla Gazzetta si affiancò "Il Telegrafo", nato come bollettino serale di informazioni sulla guerra turco-russa e soppiantando la stessa Gazzetta. Presto ebbe una edizione serale come "Il Corriere del Tirreno", giungendo anche a cinque edizioni giornaliere e la tiratura di 6000 copie. Le posizioni del giornale erano neo-risorgimentali e antianarchiche, idee sostenute con vigore anche dopo che, nel 1894, il Bandi veniva assassinato, appunto, da un anarchico. Nel 1903 si ebbe una nuova sede in Piazza Carlo Alberto e un'altra ancora ampliata nel 1925. Nel 1931 accanto al Telegrafo veniva fondato il "Corriere del Tirreno", dopo la seconda guerra mondiale. Alla fine degli anni Ottanta del Novecento si sono avuti periodi di crisi che, dopo varie vicende, hanno portato alla vendita dell'intera azienda al gruppo editoriale l'Espresso, che ha rilevato anche la testata "Il Tirreno", mentre la vecchia società veniva posta in liquidazione e si impegnava a non usare per un decennio la denominazione "Il Telegrafo" nel territorio livornese.