Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Banca popolare di Lajatico, Lajatico (Pisa), 1884 -

Soggetto Produttore
  • Forma autorizzata del nome

    Banca popolare di Lajatico, Lajatico (Pisa), 1884 -
     
  • Altre denominazioni

    Banca popolare di Lajatico

    Banca agricola cooperativa di Lajatico

    Banca popolare agricola di Lajatico

    Banca cooperativa agricola di Lajatico

     
  • Tipologia

    Ente

     
  • Date

    Data di attivita' 1884 -

  • Luoghi

    Sede Lajatico (Pisa)

  • Qualifiche

    Tipo ente ente di credito, assicurativo, previdenziale

    Natura giuridica privato

  • Descrizione

    Fondata il 14 settembre 1884 con la denominazione Banca cooperativa agricola di Lajatico per iniziativa del senese Guelfo Guelfi, medico condotto a Lajatico, di cui fu sindaco a partire dal 1880. Guelfi, ispirato da idee progressiste fu già animatore, nel 1869, della Società per l'educazione del popolo, matrice fondante della Banca, nata per aumentare l'istruzione e ridurre l'analfabetismo degli operai e dei contadini. La Società, che andava ad accorpare le pre-esistenti Filarmonica e Scuola serale, nasceva sotto l'alveo degli ideali democratici e repubblicani, mazziniani e socialisti dell'epoca risorgimentale, riunendo tredici persone che rappresentavano la locale èlite piccolo borghese legata all'agricoltura, allo scopo di sollecitare la crescita dalla soggettività operaia e di sopperire alle notevoli carenze ancora presenti nella società sia nel campo dell'educazione che in quello della previdenza e della mutua assistenza. La Società promosse al suo interno l'istituzione di una cassa mutua che aveva lo scopo di sostenere finanziariamente le famiglie degli operai e contadini nei periodi in cui questi non avevano possibilità di lavorare. Inoltre, all'articolo 42 del suo Statuto si prevedeva che "gli avanzi annuali, quando si sia raggiunta la somma di lire mille, saranno impiegati come fondo di una piccola banca di credito, la quale dovrà imprestare con preferenza ai soci operai", diposizione nel segno della stretta interdipendenza fra mutualità e cooperazione. Qualche an...