Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Filoni di ricerca (Soprintendenza archivistica per la Sardegna, Iglesias, 2004)

2004, Iglesias,

Foresteria della miniera di Monteponi, ad Iglesias

In occasione della VI settimana della cultura (26 maggio-13 giugno 2004)  la Soprintendenza archivistica per la Sardegna ha organizzato, in collaborazione con l’Igea spa., il Comune d’Iglesias e la Curia vescovile della stessa città, una mostra documentaria allestita nei locali della Foresteria di Monteponi.
L’esposizione aveva la scopo di illustrare i progressi tecnologici e la gestione della manodopera, le malattie e i pericoli del lavoro in miniera, la vita intorno ad essa e il ruolo fondamentale svolto a livello, non solo isolano, dai disordini esplosi all’inizio del Novecento a Buggerru e si articolava in nove settori, arricchiti da una collezione di lampade e da altri oggetti in uso in miniera: Le inchieste parlamentari sull’industria mineraria e sulle condizioni dei minatori (1869-1911); Le politiche aziendali: il progresso tecnologico.Le politiche aziendali: la gestione della manodopera; Lavoro e salute. La salute dei minatori: i traumi; Lavoro e salute. La salute dei minatori: i morbi; Lavoro e salute: il lavoro delle donne e dei bambini; La vita in superficie: problemi quotidiani; La Chiesa: assistenza spirituale e materiale; La protesta.
Un’ala della sala espositiva è stata riservata alla proiezione del film “Noistottus” di P. D’Onofrio e F. Vannini, preziosa testimonianza degli ultimi anni di vita delle miniere, e a quella di 80 documenti fotografici sui villaggi e sul lavoro minerario, tratti dall’archivio della Società Monteponi-Montevecchio.

 

Prospetto della Scuola mineraria "Giorgio Asproni" di Iglesias inaugurata nel 1911. Il disegno e' tratto dal progetto dell'architetto Francesco Sappia (Istituto tecnico industriale minerario "Giorgio Asproni" di Iglesias)